BLOG

LA PISCINA INDOOR: tra lusso e benessere

La bellezza della piscina interna
piscina interna - piscina indoor

Massimo Girotti
Direttore Tecnico

Source: Kendall Wilkinson Design

Quando si pensa ad una piscina all'interno dell'abitazione si ha subito un'immagine evocativa di quelle che fanno davvero sognare ad occhi aperti: benessere, relax, abbandono, armonia dei sensi... Un vero simbolo di super lusso dell’abitazione moderna.

A volte si tratta di una vasca grande e lunga, a volte si tratta di una mini piscina, un piccolo e prezioso gioiello domestico da poter sfruttare a 360 gradi durante tutte le stagioni dell’anno.

La piscina non è semplicemente una vasca piena d’acqua dove trascorrere qualche ora di piacevole relax. Si tratta di un impianto complesso fatto di componenti che per funzionare bene devono interagire in maniera impeccabile e in cui la tecnologia ha un ruolo determinante.

Il progetto di una piscina interna richiede però una perizia ed esperienza ben superiori rispetto a quelle di una piscina esterna. 

Analizziamo quindi la cosa più in dettaglio.

 

QUALI FATTORI CONSIDERARE PER LA PROGETTAZIONE DI UNA PISCINA INTERNA

Come abbiamo già detto, se parliamo di piscina allora un ruolo di primo piano è determinato dalla tecnologia. Non sono solo importanti i materiali scelti o la posizione della vasca: anche l’ambiente conta. Solo tenendo conto di tutti questi fattori quel magnifico spazio d’acqua all'interno dell’abitazione raggiungerà il potenziale che merita.

 

LA POSIZIONE MIGLIORE

Stabilire la giusta posizione per una piscina non è solo una questione di praticità. Si tratta infatti di una struttura edile che comporta un carico strutturale e una serie di impianti il cui volume e peso vanno calcolati in modo preciso.
Bisognerà quindi assicurarsi che i solai portanti siano adeguati al sostegno di carichi pesanti, sia che si opti per una soluzione a pian terreno, nella parte bassa della casa o (a maggior ragione) in un piano rialzato o sul tetto.

  

 Source: Stuart and Pierce Constructions

 

DEUMIDIFICAZIONE DELL’AMBIENTE

Naturalmente la presenza di una vasca piena d’acqua all’interno di un’abitazione comporta una generazione di particelle di umidità non indifferente. Occorre quindi tener conto di questo fattore ed aggiungere al progetto la presenza di un impianto di deumidificazione adeguato alle dimensioni della piscina e alla quantità di umidità generata dalla stessa. Per stabilire il giusto processo di deumidificazione bisogna prima determinare in che modo la piscina verrà utilizzata, quanta acqua contiene e quanto è grande l’ambiente in cui si trova. In base a questi criteri si può scegliere il metodo più adatto alle nostre esigenze.

È possibile utilizzare tre categorie di console per la gestione della deumidificazione degli ambienti:

Le console d’ambiente: la soluzione più semplice ed economica, adatta specialmente per piccoli volumi e collocabile a circa due metri di distanza dalla piscina.

Le console ad incasso: si installano in un locale adiacente al locale piscina, attraversando la parete, lasciando libere le pareti della stanza. 

Le console canalizzabili: rappresentano l’unica soluzione per trattar efficacemente la condensazione sulle pareti vetrate e possono essere installate nel locale tecnico in prossimità del locale piscina.

 

                    Source: Hyla Architects

RICIRCOLO DELL’ARIA: LE UNITA' TRATTAMENTO ARIA

Le Unità Trattamento Aria, conosciute con l’acronimo UTA, sono apparecchiature che incorporano due funzioni: riscaldamento e deumidificazione dell’ambiente. Il loro compito è quello di ventilare e filtrare l’aria, garantendo allo stesso tempo un livello di temperatura e umidità costante tutto il giorno, per tutto l’arco dell’anno. Si tratta di un processo che avviene in maniera automatica e continua. Hanno dimensioni consistenti e un costo elevato, motivo per cui sono indicate in ambienti molto ampi.

 

INSONORIZZAZIONE

La pompa di calore e di ricircolo, l’impianto di deumidificazione ed altri strumenti utilizzati per le piscine (interne o esterne), emettono una sorgente sonora. Nel caso di piscine indoor, gli spazi della casa (soggiorno, camere, ecc.) sono spesso adiacenti al locale in cui si trova la piscina o al locale tecnico. Per questo motivo è molto importante prestare particolare attenzione all’insonorizzazione degli ambienti adottando accorgimenti tecnici adeguati (piedistalli, supporti anti-vibranti, silenziatori, ecc.).

 

RISCALDAMENTO DELL’ACQUA E DELL’AMBIENTE

I criteri da rispettare per un comfort ottimale sono i seguenti:
Temperatura dell’acqua: da 26°C a 30°C, o maggiore per utilizzo medico o professionale. 

Temperatura dell’aria: da 26°C a 30°C, solitamente regolata allo stesso livello della temperatura dell’acqua. 

Tasso d’igrometria (umidità dell’aria): tra il 60% e il 70%. Inferiore a 60% provoca una sensazione di freddo eccessivo nell’uscire dall’acqua. Superiore a 70% provoca troppa umidità e condensazione nello spazio favorendo la formazione di funghi e muffe. 

Esistono 3 sistemi di riscaldamento per la piscina interna:
   - La pompa calore
   - Il riscaldatore elettrico
   - Lo scambiatore

UN ALLEATO DELLA PISCINA: LA COPERTURA

La copertura è l’alleata per eccellenza di ogni piscina e, per quelle indoor, si rivela un validissimo aiuto nel contenimento dei costi legati al riscaldamento dell’acqua e dell’ambiente. La copertura aiuta a contenere la produzione di umidità e a mantenere la temperatura desiderata dell'acqua. Quando la piscina non viene usata è bene ricoprire sempre la vasca con una copertura adeguata, che può essere semplice e basilare oppure motorizzata a tapparella (soluzione questa più adeguata alla raffinatezza ed eleganza di una vasca all’interno della casa).

 

COMPLEMENTI PER IL BENESSERE

Una piscina interna andrebbe sfruttata in modo pieno e completo. L’uso degli elementi accessori in tal senso è estremamente importante: bocchette idromassaggio, blowers, lame d’acqua, soffioni, nuoto controcorrente, sono tutti strumenti che contribuiscono a far diventare la piscina un vero e proprio oggetto di piacere e benessere.

   

                               Source: Acquazura Piscine                                                                   Source: Professione Piscina                                    

 

ILLUMINAZIONE

Un aspetto alquanto sottovalutato è quello dell’illuminazione. L’ideale sarebbe quello di poter sfruttare al massimo – dove possibile - la luce naturale tramite l’installazione di lucernari ed ampie vetrate. Ma è comunque possibile giocare con punti luce artificiali, installati per valorizzare dettagli e architetture del locale e della vasca, creando scenografie luminose suggestive e romantiche. L’importante è che la scelta ricada sempre e solo su fari a tenuta stagna, assicurando una buona tenuta e sicurezza nel tempo.

 

                                      Source: Paramount Pool Products                                                       Source: Villa Chameleon Luxury Residence                               

 

IMPERMEABILIZZAZIONE

L’impermeabilizzazione della piscina interna è un altro argomento sensibile a cui bisogna prestare particolare attenzione. Un conto è occuparsi infatti della piscina esterna in cui troviamo la terra a contatto delle pareti della vasca, un conto è occuparsi della piscina indoor in cui il contatto delle pareti è spesso contiguo a quello di altre stanze della casa. È molto importante quindi curare in modo scrupoloso questo aspetto per evitare qualsiasi perdita o difficoltà future.

 

DOMOTICA

Il sistema domotico sta diventando sempre più richiesto da parte dei clienti. Spesso la piscina interna viene utilizzata quando si torna a casa la sera dopo il lavoro, e la domotica permette di programmare in anticipo le funzioni di cui ha bisogno. Grazie al sistema si possono controllare tramite tablet, computer o cellulare: il riscaldamento dell’acqua, l’impianto di filtrazione e di illuminazione, regolare le funzioni di sterilizzazione ed anche accendere la pompa di calore e regolarne la temperatura.

 

SISTEMI DI STERILIZZAZIONE

Nel caso della piscina interna si prediligono sistemi di sterilizzazione senza cloro le cui esalazioni darebbero fastidio a chi ne usufruisce. Pertanto meglio optare per sistemi di sterilizzazione all’ossigeno, idrolisi, raggi UV e rame.

 

__________________________________

 

Come già ribadito più volte, la realizzazione di una piscina interna è estremamente delicata per tutti i fattori aggiuntivi necessari per l'esecuzione dei lavori. Affidatevi quindi solo a professionisti esperti del settore e specializzati in lavori di questo tipo. 

 

 

LA PISCINA INDOOR: tra lusso e benessere

La bellezza della piscina interna
piscina interna - piscina indoor

Massimo Girotti
Direttore Tecnico

Source: Kendall Wilkinson Design

Quando si pensa ad una piscina all'interno dell'abitazione si ha subito un'immagine evocativa di quelle che fanno davvero sognare ad occhi aperti: benessere, relax, abbandono, armonia dei sensi... Un vero simbolo di super lusso dell’abitazione moderna.

A volte si tratta di una vasca grande e lunga, a volte si tratta di una mini piscina, un piccolo e prezioso gioiello domestico da poter sfruttare a 360 gradi durante tutte le stagioni dell’anno.

La piscina non è semplicemente una vasca piena d’acqua dove trascorrere qualche ora di piacevole relax. Si tratta di un impianto complesso fatto di componenti che per funzionare bene devono interagire in maniera impeccabile e in cui la tecnologia ha un ruolo determinante.

Il progetto di una piscina interna richiede però una perizia ed esperienza ben superiori rispetto a quelle di una piscina esterna. 

Analizziamo quindi la cosa più in dettaglio.

 

QUALI FATTORI CONSIDERARE PER LA PROGETTAZIONE DI UNA PISCINA INTERNA

Come abbiamo già detto, se parliamo di piscina allora un ruolo di primo piano è determinato dalla tecnologia. Non sono solo importanti i materiali scelti o la posizione della vasca: anche l’ambiente conta. Solo tenendo conto di tutti questi fattori quel magnifico spazio d’acqua all'interno dell’abitazione raggiungerà il potenziale che merita.

 

LA POSIZIONE MIGLIORE

Stabilire la giusta posizione per una piscina non è solo una questione di praticità. Si tratta infatti di una struttura edile che comporta un carico strutturale e una serie di impianti il cui volume e peso vanno calcolati in modo preciso.
Bisognerà quindi assicurarsi che i solai portanti siano adeguati al sostegno di carichi pesanti, sia che si opti per una soluzione a pian terreno, nella parte bassa della casa o (a maggior ragione) in un piano rialzato o sul tetto.

  

 Source: Stuart and Pierce Constructions

 

DEUMIDIFICAZIONE DELL’AMBIENTE

Naturalmente la presenza di una vasca piena d’acqua all’interno di un’abitazione comporta una generazione di particelle di umidità non indifferente. Occorre quindi tener conto di questo fattore ed aggiungere al progetto la presenza di un impianto di deumidificazione adeguato alle dimensioni della piscina e alla quantità di umidità generata dalla stessa. Per stabilire il giusto processo di deumidificazione bisogna prima determinare in che modo la piscina verrà utilizzata, quanta acqua contiene e quanto è grande l’ambiente in cui si trova. In base a questi criteri si può scegliere il metodo più adatto alle nostre esigenze.

È possibile utilizzare tre categorie di console per la gestione della deumidificazione degli ambienti:

Le console d’ambiente: la soluzione più semplice ed economica, adatta specialmente per piccoli volumi e collocabile a circa due metri di distanza dalla piscina.

Le console ad incasso: si installano in un locale adiacente al locale piscina, attraversando la parete, lasciando libere le pareti della stanza. 

Le console canalizzabili: rappresentano l’unica soluzione per trattar efficacemente la condensazione sulle pareti vetrate e possono essere installate nel locale tecnico in prossimità del locale piscina.

 

                    Source: Hyla Architects

RICIRCOLO DELL’ARIA: LE UNITA' TRATTAMENTO ARIA

Le Unità Trattamento Aria, conosciute con l’acronimo UTA, sono apparecchiature che incorporano due funzioni: riscaldamento e deumidificazione dell’ambiente. Il loro compito è quello di ventilare e filtrare l’aria, garantendo allo stesso tempo un livello di temperatura e umidità costante tutto il giorno, per tutto l’arco dell’anno. Si tratta di un processo che avviene in maniera automatica e continua. Hanno dimensioni consistenti e un costo elevato, motivo per cui sono indicate in ambienti molto ampi.

 

INSONORIZZAZIONE

La pompa di calore e di ricircolo, l’impianto di deumidificazione ed altri strumenti utilizzati per le piscine (interne o esterne), emettono una sorgente sonora. Nel caso di piscine indoor, gli spazi della casa (soggiorno, camere, ecc.) sono spesso adiacenti al locale in cui si trova la piscina o al locale tecnico. Per questo motivo è molto importante prestare particolare attenzione all’insonorizzazione degli ambienti adottando accorgimenti tecnici adeguati (piedistalli, supporti anti-vibranti, silenziatori, ecc.).

 

RISCALDAMENTO DELL’ACQUA E DELL’AMBIENTE

I criteri da rispettare per un comfort ottimale sono i seguenti:
Temperatura dell’acqua: da 26°C a 30°C, o maggiore per utilizzo medico o professionale. 

Temperatura dell’aria: da 26°C a 30°C, solitamente regolata allo stesso livello della temperatura dell’acqua. 

Tasso d’igrometria (umidità dell’aria): tra il 60% e il 70%. Inferiore a 60% provoca una sensazione di freddo eccessivo nell’uscire dall’acqua. Superiore a 70% provoca troppa umidità e condensazione nello spazio favorendo la formazione di funghi e muffe. 

Esistono 3 sistemi di riscaldamento per la piscina interna:
   - La pompa calore
   - Il riscaldatore elettrico
   - Lo scambiatore

UN ALLEATO DELLA PISCINA: LA COPERTURA

La copertura è l’alleata per eccellenza di ogni piscina e, per quelle indoor, si rivela un validissimo aiuto nel contenimento dei costi legati al riscaldamento dell’acqua e dell’ambiente. La copertura aiuta a contenere la produzione di umidità e a mantenere la temperatura desiderata dell'acqua. Quando la piscina non viene usata è bene ricoprire sempre la vasca con una copertura adeguata, che può essere semplice e basilare oppure motorizzata a tapparella (soluzione questa più adeguata alla raffinatezza ed eleganza di una vasca all’interno della casa).

 

COMPLEMENTI PER IL BENESSERE

Una piscina interna andrebbe sfruttata in modo pieno e completo. L’uso degli elementi accessori in tal senso è estremamente importante: bocchette idromassaggio, blowers, lame d’acqua, soffioni, nuoto controcorrente, sono tutti strumenti che contribuiscono a far diventare la piscina un vero e proprio oggetto di piacere e benessere.

   

                               Source: Acquazura Piscine                                                                   Source: Professione Piscina                                    

 

ILLUMINAZIONE

Un aspetto alquanto sottovalutato è quello dell’illuminazione. L’ideale sarebbe quello di poter sfruttare al massimo – dove possibile - la luce naturale tramite l’installazione di lucernari ed ampie vetrate. Ma è comunque possibile giocare con punti luce artificiali, installati per valorizzare dettagli e architetture del locale e della vasca, creando scenografie luminose suggestive e romantiche. L’importante è che la scelta ricada sempre e solo su fari a tenuta stagna, assicurando una buona tenuta e sicurezza nel tempo.

 

                                      Source: Paramount Pool Products                                                       Source: Villa Chameleon Luxury Residence                               

 

IMPERMEABILIZZAZIONE

L’impermeabilizzazione della piscina interna è un altro argomento sensibile a cui bisogna prestare particolare attenzione. Un conto è occuparsi infatti della piscina esterna in cui troviamo la terra a contatto delle pareti della vasca, un conto è occuparsi della piscina indoor in cui il contatto delle pareti è spesso contiguo a quello di altre stanze della casa. È molto importante quindi curare in modo scrupoloso questo aspetto per evitare qualsiasi perdita o difficoltà future.

 

DOMOTICA

Il sistema domotico sta diventando sempre più richiesto da parte dei clienti. Spesso la piscina interna viene utilizzata quando si torna a casa la sera dopo il lavoro, e la domotica permette di programmare in anticipo le funzioni di cui ha bisogno. Grazie al sistema si possono controllare tramite tablet, computer o cellulare: il riscaldamento dell’acqua, l’impianto di filtrazione e di illuminazione, regolare le funzioni di sterilizzazione ed anche accendere la pompa di calore e regolarne la temperatura.

 

SISTEMI DI STERILIZZAZIONE

Nel caso della piscina interna si prediligono sistemi di sterilizzazione senza cloro le cui esalazioni darebbero fastidio a chi ne usufruisce. Pertanto meglio optare per sistemi di sterilizzazione all’ossigeno, idrolisi, raggi UV e rame.

 

__________________________________

 

Come già ribadito più volte, la realizzazione di una piscina interna è estremamente delicata per tutti i fattori aggiuntivi necessari per l'esecuzione dei lavori. Affidatevi quindi solo a professionisti esperti del settore e specializzati in lavori di questo tipo. 

 

 

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Leggi altri articoli

Può interessarti anche

Contattaci

Compila il form oppure chiamaci al +39 0733 283588

10 + 8 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.